Samo controllati, non è una novità

googlechrome.jpg

In questi giorni nel web mi sono imbattuto su tanti, tanti post di persone preoccupate per il nuovo browser di casa Google: Chrome.

Chrome è un browser, ovvero un software utile alla navigazione internet. Il fatto che preoccupa tutti è che Chrome comunica a google tutto ciò che viene digitato o cliccato, anche se non si dà l’invio, nonchè ci mette qualche pubblicità quà e là. E’ vero, questa è una grossa violazione della privacy. Ma non capisco perchè tutto questo timore…. BASTA NON USARLO! Firefox o IE sono molto validi come browser, e per ora nessuno è stato in grado di dimosrtare con prove concrete che Chrome sia più stabile e veloce, come nessuno ha dimostrato che Firefox o IE non inviino dati ad alcuno.

Ciò che mi meraviglia è che qualcuno si è svegliato ora…. solo ora, solo contro Chrome! Perché?? Windows con Genuine, Firefox con memorizzazioni varie, tutti gli altri servizi di Google (gmail, gmap, gcalendar, gdoc…), Vista, Outlook, antivirus vari, motori di ricerca, gli stessi siti che visitiamo con i chookie….tutti ci spiano. Vogliamo poi parlare delle telecamere in città? degli SMS, MMS, mail, telefonate da fissi o mobile? dei libri che prendiamo in biblioteca? dei vari GPS? delle cartelle ospedaliere? degli atti giudiziari? delle carte di credito e/o bancomat? dei viaggi in aereo o in treno con prenotazioni? dei contocorrenti? delle buste paghe? delle intercettazioni ambientali?

La privacy non esiste! Da che è nata la tecnologia, la privacy è andata scemando. Dobbiamo accettarlo. Non è possibile contrastare gli spioni. Siamo noi gli spioni. Facebook, Blog, Forum, decine di mail, SMS, telefonate al giorno. Sanno tutto di noi. Se si mettessero in accordo tutti coloro che RUBANO le nostre informazioni potrebbero fare un quadro preciso della nostra vita: sapere se e quando usciamo di casa, tutti i nostri movimenti fisici, chi e perchè contattiamo, cosa e perchè lo compriamo, quali sono i nostri interessi, le nostre idee politiche, sociali, i nostri gusti, il nostro colore preferito, se e con chi facciamo sesso, quali sono le nostre inclinazioni sessuali, come stiamo e se e quali malattie abbiamo, che libri leggiamo, che siti web frequentiamo, quali sono le nostre ricerche, qual’è il nostro stipendio, quando e per cosa spendiamo, ecc ecc… per assurdo… sanno anche quante volte andiamo in bagno (come? basta che intercettino la nostra telefonata alla ditta di svuotamento vasca sanitaria, calcolando quanto tiene dai registri catastali, stimando quante volte chiamiamo e con che media… ecco fatto… XYZ kili di sana cacca al mese!!!).

E ci facciamo spaventare da Google che vuole sapere cosa cerchiamo nel web??

Mah, sono ormai talmente schifato che non ci faccio nemmeno caso; semplicemente non lo uso!

E poi, non dimendicare che siamo italiani… e come tali sempre a 90 per garantire fluidità…. nell’onestà del nostro governo, dei nostri informatori, delle nostre TV, delle nostre radio, dei nostri film censurati, delle notizie insabbiate, delle persone che spriscono dai media solo per una batutta su Berlusconi, delle notizie di calo della disoccupazione quando i giovani non hanno più un lavoro fisso, della Casa delle Libertà quando siamo sotto Cuba per libertà di informazione, ecc ecc

Samo controllati, non è una novitàultima modifica: 2008-11-23T22:03:00+01:00da sognantepilota
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento