iDoser, la nuova droga

2b5528c4a5f917cdb1aab08c43fa0c06.jpgDa tempo sento mormorare della nuova droga tecnologica, ma ora è una realtà radicata anche in Italia.
Si chiama iDose e sfrutta determinate onde sonore di bassa frequenza che colpiscono il cervello innescando un meccanismo molto simile alla marijuana, cocaina extasy ecc ecc. Le frequenze utilizzate sono comprese tra i 3 e i 30 Herz!!!
Sono praticamente le stesse lunghezze d’onda dei segnali celebrali. Già note sono le frequenze tra i 7 e 13 Hertz utilizzate in campo medico per creare un effetto rilassante nei pazienti, nonchè utilizzate dalla polizia per calmare gli animi dei ragazzi in discoteca.
Non sono ancora noti i rischi connessi all’utilizzo di queste droghe, ne tanto meno la dipendenza che ne potrebbe derivare.
Di sicuro sappiamo che la diffusione di questa nuova droga sarà veloce, difficile da bloccare e, al giorno d’oggi legale, in quanto non è ancora riconosciuta come droga!!
La si può trovare gratuimante sulla rete (potete visitare un sito che la vende: http://i-doser.com/), altresì è possibile trovare il lettore particolare a basso costo.
Come dico sempre: stiamo entrando in una nuova era dove la tecnologia trova il solo limite delle idee non ancora nate. Dopo la droga video (un esempio è la cromoterapia), ora la droga audio…. e sarà sempre peggio. Finchè avremo il Parlamento e il Governo formato da anzianotti che nemmeno sanno comesi accende un PC, non avremmo i mezzi per difenerci da eventuali nuovi scenari terroristici. Provate a riflettere un’attimo: sappiamo come ingannare il subconscio delle persone con messaggi audio/video subliminari, sappiamo interagire con le lunghezze d’onda dei segnali celebrali, sappiamo come sfruttare a nostro vantaggio la capacità di assimilare ed elaborare profumi da parte del nostro corpo…. se uno più uno mi dà due… non sarà difficile manipolare le persone a proprio piacimento, magari invitandoli in piazza per un comcerto, un comizio, uno spettacolo, una sfilata ……

Se ci aggiungiamo poi il controllo su temperature globali (avete mai sentito parlare delle SCIE CHIMICHE????), controllo demografico (detto così non preoccupa; vi scrivo un bel sinonimo: GENOCIDIO), controllo pscico/motorio (mass media, video game ecc ecc)…. allora? che ne dite? ci dobbiamo preoccupare???

Uhh, quanto detto sopra non sono paranoie… ci sono prove scientifiche, dibattiti, relazioni, ricerche liberamente recuperibilii in rete, e se non vi fidate della rete…. beh, continuate a seguire il tg il Fede!!!!!

Sto sviluppando tutti questi argomenti per un mio nuovo progetto di cui posterò tra qualche settimana i dettagli. Non appena attivato un nuovo dominio farò partire il tutto a pieno regime… un’anticiapzione: il progetto si chiama CPPB&E e altro non è che una piattaforma dove poter interagire con altre persone sviluppando ricerche, controllo e lettura dati, progetti, proposte legge ecc ecc atti a garantire la sopravvivenza del nostro pianeta e dimminuire le fonti di inquinamento, utilizzando svariati canali web di condivisione files. Il piano di lavoro sarà aperto a tutti coloro che vorranno parteciparvi.

iDoser, la nuova drogaultima modifica: 2008-07-01T21:10:00+02:00da sognantepilota
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “iDoser, la nuova droga

  1. sto fatto mi inquieta.
    Ma dove arriveremo?
    Ho letto qualcosa nel tuo blog, lo trovo molto interessante.
    Mi è piaciuta l’auto-intervista, molto.
    Spero di ricordarmi di farti gli auguri tra qualche giorno, ma ho la memoria ballerina, pur essendo relativamente giovane.

Lascia un commento