Anche BNL cerca personale in Second Life. Un piccolo passo per un azienda, un grosso passo per la tecnologia

a69a9dac3dbbf16d13e79293a750650f.jpg

Ebbene si, non è una fantasia futuristica. Finalmente anche grossi colossi come la BNL hanno capito che i canali informatici moderni possono riservare grosse soddisfazioni anche nella ricerca di risorse umane.
BNL ha infatti iniziato una campagna di reclutamento personale in Second Life, oltre che in annuci su spazi web appositi come Lavoro.Tiscali.

Cito testualmente quanto letto sul web:
Come contattare l’azienda – Le domande devono essere inviate via Web e compilando la scheda sul sito ufficiale dove si possono trovare tutte le informazioni sul recruitment, le news e i videoprofili di chi ha già lavora in Bnl. Dopo la ricerca di personale su Second Life, con questo nuovo annuncio, la Banca Nazionale del Lavoro conferma di preferire i moderni canali digitali alternativi e per la prima volta in Italia, realizza una versione mobile del della sezione job del portale Bnl per consentire a chiunque di aggiornarsi in tempo reale sulle possibilità di lavoro anche dal telefonino“.

Già lo scorso anno la BNL assumeva personale per Second Life, la differenza è che ora usa SL per trovare persone compententi in materie finanziarie da usare nella Real Life (vita reale).

Riporto quanto si leggeva nel Luglio dello scorso anno:

Bnl entra nel mondo virtuale di Second Life creando, con il supporto di Agency.com, il ‘Bnl Cafè’, destinato ad ospitare eventi e iniziative speciali legate all’attività della Banca.
Verrà inaugurato il prossimo 18 luglio con una campagna di assunzione destinata alla ricerca di profili legati al mondo dell’informatica, in particolare l’It Project Manager.

I candidati possono iscriversi sul sito www.bnl.it nella sezione dedicata a Second Life e inviare i propri curriculum vitae. Le loro candidature verranno valutate e riceveranno una email di conferma indicante l’ora e la data del colloquio da fare presso il Bnl Cafè di Second Life, della durata di una decina di minuti. Oltre alle modalità di appuntamento, verranno segnalati il nome dell’interlocutore delle risorse umane che virtualmente accoglierà i candidati nello spazio Bnl e un link con accesso riservato che permetterà di comunicare realmente con il rappresentante dell’istituto.

La mia opinione:
Nel 2008 iniziamo, anche in Italia, a utilizzare mezzi stupendi come la rete per implementare la facilità di ricerca del personale o di occupazione. E’ giusto che i giovani sianopremiati per la loro audacia e padronanza dei mezzi telematici e/o digitali. Ormai da anni il mondo del lavoro è orientato verso tencologie sempre più soffisticate (anche se secondo me le tecnologie tardano ad entrare nelle aziende) e che permetto letture dei dati sulla rete aziendale in modo veloce e preciso.
E’ vero anche, e questo è doveroso dirlo, che ambienti come Second Life possono essere divertenti quanto persicolosi. Sono infatti ottimi canali per guadagnare; in questo caso Linden Dollars L$ che poi possono essere cambiati in USD— per capire meglio: ogni dollaro americano vale 186 dollari di Second Life. In SL si possono guadagnare L$ vendendo ad esempio elicotteri virtuali, arredamenti virtuali, vestiti virtuali ecc ecc. Ovviamente, anche in SL si può incontrare il solito truffatore e farsi sfilare un sacco di quattrini. Inoltre, anche SL non è alro che un enorme database da cui le aziende e le varie agenzie possono raccogliere direttamente o indirettamente informazioni sulle fantasie e desideri dei facenti parte questa comunità, così da poterne trarre vantaggio nelle vendite virtuali e soprattutto reali. Insomma, un modo come un’altro per studiarci e prenderci per il naso…. ma ormai oggi questo è pane quotidiano, e le persone tendono a tacere e a chinarsi leggermente in avanti per permettere i porci comodi ai grossi media.

La mia esperienza:
Lavoro in un azienda costituita da una sede e da 150 punti vendita in Italia (nonchè una decina in Arabia). Solo grazie al potere dei collegamenti WEB abbiamo la possibilità di conoscere in tempo reale l’andamento delle vendite, delle rimanenze, dei resi, dei numeri scontrini emessi ecc ecc, così da poter decidere strategie, interventi, acquisti, svendite ecc ecc. Se solo penso a come funzionava anni fà (da racconti dei miei colleghi) mi viene il capogiro. Ogni responsabile filiale doveva infatti telefonare, a chiusura settimana, alla sede da cabina telefonica e dettare gli incassi e numeri scontrini della settimana. Era già qualcosa…. ma vuoi mettere adesso!!??!! Possiamo in qualsiasi momento, da qualsiasi punto della terra collegarci tramite un PC con intenret key, piuttosto che con uno smart phone (esempio blackberry) o più semplicente con una tradizionale connessione internet, collegarci al server della azienda per cui lavoriamo e leggere in tempo reale non solo l’andamento di ogni singola filiale, ma anche di ogni singolo articolo.

La tecnologia non ha confini, sono gli uomini che per paura o tornaconto personale la limitano……

 

 

Anche BNL cerca personale in Second Life. Un piccolo passo per un azienda, un grosso passo per la tecnologiaultima modifica: 2008-04-17T13:25:00+02:00da sognantepilota
Reposta per primo quest’articolo